Poste Italiane a chi?


Foto di Frengo
Mi sono rotto i pacchi celeri! Questa volta è stata la mia carta bancomat a essere perduta, speriamo senza codice. Da quando sono nato mi è sempre stato insegnato che alla posta lavorano degli impiegati che arrotondano lo stipendio rubando i contenuti dei pacchi, io non ci credo, secondo me sono ancora più stupidi, il contenuto, lo perdono per strada.

Pensate che solo negli uffici di Milano giacciono 200 tonnellate di lettere non ancora consegnate. La cifra ha dell'incredibile, adesso capisco perchè le lettere di Novembre mi vengono consegnate solo ora, adesso capisco perchè le associazioni dei missionari mandano le lettere a casa per chiedere soldi, parlando della bella stagione estiva, a Gennaio. Sono solo consegnate in ritardo.

Nella mia via è stato adottato questo sistema, la postina, che immancabilmente cambia ogni tre per due, consegna la posta solo il giovedì, tutti gli arretrati della settimana ti arrivano insieme inondando la tua cassetta delle lettere che grida pietà stracolma di riviste e pubblicità.

Queste sono il vero problema secondo me, le pubblicità; anche loro si servono di Poste Italiane per spedire volantini con finte vincite di concorso (questa volta hanno toccato il fondo -di bottiglia, haha- quelli che vendono il vino indicendo un finto concorso con finti biglietti e finta estrazione di un... cappotto in pelle, ma solo se acquisti bottiglie per un centinaio di euro) oppure con sensazionali proposte per mio figlio (ho 17 anni...) chiedendomi di abbonarlo alle riviste di Winnie The Pooh oppure ancora Altroconsumo (già abbonato, ma per loro sono sempre nuovo cliente) che mi manda i cartoncini da staccare che mi assicurano il "premio celertà" o il "fantastico lettore dvd portatile" (della grandezza di un palmo di mano).

Credo che sia tutto questo che rallenta le povere poste, con i loro piccoli furgoncini non riescono a gestire tutto il giro di lettere (pensiamo solo agli abbonamenti Mondadori con tutte quelle cartoline da spedire), diamogli tempo di investire dei soldi nell'acquisto di nuovi camion o nell'assunzione di nuovi impiegati qualificati (quello del mio paese è già tanto se riesce ad accendere il monitor del computer).

Pensando questa cosa mi passa sotto mano la pubblicità di una nuova compagnia telefonica per cellulari: PosteMobile. Allora volete proprio farmi arrabbiare... Punti di ricarica, nessuno, solo l'ufficio postale (aperto di mattina) e il tuo conto BancoPosta. Offerte praticamente uguali a tutti gli altri operatori (ah, quasi dimenticavo, anche i supermercati Carrefour e Coop hanno fatto una sim di loro proprietà), i vantaggi li vedi col bilancino... Miliardi di investimento per che cosa?
Mah, sarà un'altra PostaCazzata...

P.S. E voi cosa avete perso con le Poste?

Ti è piaciuto il mio post? Offrimi una fetta di pizza!

3 commenti:

Kinemazone ha detto...

La pazienza. E più di una volta.

Redemption ha detto...

il bancomat ti arriva in una busta raccomandata il pin in un'altra. La raccomandate non può essere persa perchè è trackata con l'apposito codice e può essere ritirata solo firmando; prova a chiamare alla banca ;)

Redemption di PausaXn

DadoBonsai ha detto...

E' proprio la banca ad avermi detto che probabilmente è stata persa sigh